Gaming

Da un piccolo incubo a un grande capolavoro

Il viaggio di Mono tra le città degli orrori 

Little Nightmares 2 è il nuovo videogioco degli sviluppatori Tarsier Studios. Già il primo capitolo aveva fatto scalpore tra i molti players di tutto il mondo. Entrambi i capitoli sono essenzialmente horror di genere rompicapo-azione e di avventura.

Il secondo capitolo non ha una grafica di tipo realistico, ma ha una vena artistica molto spiccata, creando un’atmosfera davvero unica in un videogioco. Lo stile e le ambientazioni sono intriganti, in parte traggono ispirazione dalle raccolte fiabesche dei fratelli Grimm e dai racconti dell’autore britannico Roald Dahl, facendo così immedesimare totalmente il videogiocatore.

Il protagonista di Little Nightmares 2 è Mono, un altro dei bambini perduti che vaga nelle tetre location evocate nella saga di Little Nightmares. Mostri antropomorfi spaventosi tenteranno di fermare il suo viaggio in una città densa di orrori. Ci saranno rivelazioni sorprendenti, distorsioni fisiche ma anche e soprattutto emotive e psichiche.

I nodi inizieranno a “venire al pettine” e da quel momento Mono sarà accompagnato dal personaggio del primo Little Nightmares, la “dolce” Six. Mono scoprirà che “c’è del marcio” che non andrebbe mai riportato alla luce.

Nel gameplay si affina ciò che è stato visto nel primo capitolo aggiungendo qualche idea, ma senza stravolgere le meccaniche, ed è senza dubbio più coinvolgente e rifinito.

In Little Nightmares 2 avremo la possibilità di usare mazze ed altri oggetti per fare a pezzi certi avversari. Il sistema di checkpoint è estremamente morbido, e nella maggior parte dei casi riprenderemo l’avventura davvero vicini a dove eravamo morti. Non c’è insomma molto da camminare, i tempi di caricamento su PC sono istantanei, quindi ci si può concentrare sull’azione stessa.

Ad aggiungere tensione poi ci pensa il fantastico comparto sonoro coerente con l’ambientazione. Scricchiolii, lamenti, risate si amalgamano in base alla situazione e laddove potrebbero sembrare fuori posto, si viene a creare un bizzarro contrasto che mette ancor più soggezione, come nel caso degli incontri con gli spettatori, imbambolati di fronte a una trasmissione vuota che emette solo una musica, mentre tutto il mondo va a rotoli.

Il videogioco è completo da tutti i punti di vista. È stato apprezzato fin dal suo lancio, cioè dal 21 febbraio 2021, con numerose copie vendute sia digitali che fisiche. Le recensioni degli utenti sono molto positive, forse perché il gioco ci fa immedesimare in un contesto fantastico, dietro cui si cela una grande metafora della realtà. Comprendiamo che il mondo è marcio un po’ come l’ambiente in cui vive il protagonista.

Che dire, amici videogiocatori, è un capolavoro in tutto, non vi resta che giocare.
Buon game!

Valerio De Salvo

Salve a tutti! Sono Valerio, mi occupo principalmente della sezione gaming. Sono un ragazzo solare e molto positivo…adoro tanto circondarmi di persone e fare sempre nuove esperienze, non sto fermo un attimo! Devo sempre trovare qualcosa da fare. Le mie principali passioni sono la fotografia e i videogiochi ed eccomi qui per condividere quest’ultima con tutti voi!
Back to top button